Archivio

Archivio Maggio 2004

Benvenuto all’Imperatore e lode ai suoi satrapi

31 Maggio 2004 1 commento

Sono pezzi di merda vermicolante. Eppure siedono sugli scranni e dispongono del nostro sangue. Basterebbe che le nostre coscienze aprissero le finestre!

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Quel che resta all’alba – ultimo (?) frammento

25 Maggio 2004 Nessun commento

Non t’avessi mai ascoltata luna dei miei cieli arabi! Voci ne avevi, infinite, ed io le ascoltai tutte, a lacci sciolti. Dal mio naufragio, ora, indirizzo cartoline goliardiche ai mitici cocchieri dei funerali: loro non sbagliano rotta.

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Quel che resta all’alba – dodicesimo frammento

25 Maggio 2004 Nessun commento

Tra gli aerei multicolori, qualche stella brilla. E’ notte. Di un inverno che muore. Come un’alba.
Ci potrebbero essere, forse, giorni migliori, appollaiati sulla linfa del bosco.

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Quel che resta all’alba – undicesimo frammento

25 Maggio 2004 Nessun commento

Sono passato attraverso cespugli di rovo. Ho miscelato pensieri e scorticature: ora il barman, nello shaker, può aggiungere solo ghiaccio e trielina.

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Quel che resta all’alba – decimo frammento

24 Maggio 2004 Nessun commento

Ho attraversato le memorie in fuga, quasi sciorinassero emozioni su uno schermo. Ma era tutta vita, vita vera e persa. Ho giocato con gli stimoli, ho barricato bandiere e disperso coriandoli: la via di fuga insussisteva.

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Quel che resta all’alba – nono frammento

23 Maggio 2004 Nessun commento

Protendono variopinti cimeli le mogli attigue ai serpenti. Approdano culi alle poltrone illustri. Risaltano i toni, sprofondano i colori: germogliano putredini.
Ah le sante mannaie, ah i forconi!

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Quel che resta all’alba – ottavo frammento

23 Maggio 2004 Nessun commento

Se ci fosse una stella la chiamerei orizzonte e prolungherei, integro, i passi. A valle risuonano salteri e sfrigolano candele: il chierichetto, ieri, ha infilzato un gatto con uno spiedo arrugginito.

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Quel che resta all’alba – settimo frammento

23 Maggio 2004 1 commento

Cercate tracce tra la neve: la volpe è furbina, dicono. Raggiungo spicchi di sole incurante, e immagino il passo. Regge l’atroce danno il pensiero e il fumo si perde. Domani, ancora, finché alba giunga.

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Quel che resta all’alba – sesto frammento

21 Maggio 2004 Nessun commento

Accarezzo l’idea di quattro passi a dispetto dei sentieri nei boschi. Carico lo zaino, mi guardo intorno, coltivo coriandoli. A sprazzi è neve, ultima e lieve. Un pesco, impudentemente in fiore, ammutolisce attonito.

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Quel che resta all’alba – quinto frammento

19 Maggio 2004 Nessun commento

Erba strappata dal manto, giochi di fiori, odore di terra. Inclinato sull’abisso, accerchio la vita: mordo perle, dirotto pensieri.

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,